Le Alpi Occidentali sbancano le piste di casa: è doppietta d’oro 
Franzoso titolo in slalom, Allemand reginetta in gigante

 

Un’altra giornata di sole e caldo sulle piste della Via Lattea, comprensori sciistici che hanno ospitato le ultime due gare dei Campionati Italiani Aspiranti di sci alpino. A Sauze D’Oulx, a casa del mitico Pierino Gros (presidente degli sci club olimpici che hanno organizzato la rassegna tricolore), si è svolto il gigante femminile, mentre a Claviere il settore maschile ha gareggiato in slalom. 

Grande bagarre nel gigante femminile di Sauze d’Oulx, dove le prime due posizioni sono state conquistate da atlete al primo anno di categoria. La medaglia d’oro è andata a Sara Allemand, brava a recuperare quattro posizione nella seconda manche. La piemontese ha vinto in 1’54”31, tempo che le ha consentito di vincere il titolo italiano per soli 7/100. Sul secondo gradino del podio sono salite due atlete pari merito: la lombarda Ilaria Ghisalberti e l’altoatesina Elisa Platino. Quarta posizione per l’emiliana Giulia Tintorri (1’54”57) e quinta la cuneese della squadra azzurra giovanile, Carlotta Saracco (1’54”66). 

Il settore maschile ha corso a Claviere in una doppia manche di slalom su neve che ha retto bene il passaggio dei concorrenti, grazie anche all’enorme lavoro da parte degli organizzatori. Il Comitato AOC festeggia anche in questo angolo di Via Lattea, grazie a Matteo Franzoso che si aggiudica la medaglia d’oro. Primo dopo la prima discesa, Franzoso ha chiuso in 1’25”62 e preceduto di 28/100 l’altoatesino Tobias Kastlunger che ha sopravanzato il corregionale Damian Hofer, bronzo a 30/100. Quarto posto ancora all’Alto Adige con Mattia Cason, staccato di 93/100, con quinto il piemontese Stefano Cordone, a 1”06.

La classifica per Comitati è stata vinta dall'Alto Adige con 1648 punti, davanti alle Alpi Occidentali (977) e all'Asiva (Valle d'Aosta) con 929 punti. Quarte le Alpi Centrali (685) pari merito con il Trentino.  

Con le gare odierne si chiudono i Campionati Italiani Aspiranti di sci alpino che hanno portato sulle nevi di Bardonecchia e della Via Lattea i migliori sciatori d’Italia, nati nel 1999 e nel 2000. Belle gare e grandi sfide che hanno battuto anche il maltempo dei primi giorni. 

DOWNLOAD PHOTO
 
 VIDEO HIGHLIGHTS DEI PRIMI TRE PER OGNI CATEGORIA
  
 
Potete richiedere il video personalizzato cliccando QUI

Rossetti-Fanti: doppietta Trentino nello slalom di Sansicario 
Nel gigante di Sestriere oro a Tobias Kastlunger

 

Gigante a Sestriere, slalom a Sansicario. Ai Campionati Italiani Aspiranti di sci alpino sono iniziate le discipline tecniche. Sole e temperature elevate in Via Lattea, ma anche raffiche di vento forte, che non hanno però causato problemi. 

Sulla Giovanni Agnelli di Sestriere, che lo scorso dicembre ha ospitato la Coppa del Mondo femminile, il settore maschile è sceso in pista per contendersi il titolo di slalom gigante. La medaglia d’oro è andata all’altoatesino Tobias Kastlunger, bravo a far segnare il miglior tempo nella prima frazione e a chiudere con il sesto crono la seconda manche. Ha vinto in 2’13”33 e ha preceduto di 23/100 il trentino Michele Gasparini, ottavo a metà gara e miglior tempo nella seconda frazione (1’05”29). Grande rimonta anche per Giovanni Zazzaro. Il napoletano, in gara con i colori dell’ASIVA, ha recuperato dalla decima posizione provvisoria, ha chiuso con 55/100 di distacco e si è preso la medaglia di bronzo. Quarta piazza per il bormino Tommaso Canclini, staccato di 91/100, quinto l’altro lombardo Davide Baruffaldi, a 1”05. 

A Sansicario spazio allo slalom femminile. Una bella pista, che ha fatto qualche vasca nella prima manche e che è stata salata (solo parte conclusiva) nella seconda. A fare festa è il Trentino che piazza una doppietta con Marta Rossetti e Francesca Fanti. La neo campionessa italiana ha chiuso con oltre un secondo di vantaggio la prima frazione, nella seconda ha sbagliato all’ingresso del muro ma è riuscita a contenere il distacco. Dodicesimo tempo e 23/100 inflitti alla mantovana (in gara per il Trentino) Francesca Fanti, nella prima frazione terza pari merito con Giulia Di Francesco. E proprio Di Francesco, aquilana in gara con i colori del Friuli, si è presa la medaglia di bronzo, a 1”31 dalla vetta. Quarta, a 4/100 dal bronzo, la piemontese Chiara Cittone, quinta l’altoatesina Petra Unterholzner, seconda a metà gara. 

Domani si chiudono i Campionati Italiani Aspiranti di sci alpino. Il settore maschile e femminile invertiranno le discipline: donne a Sauze d’Oulx per lo slalom, uomini a Claviere per il gigante. Alle 15,30, al teatro di Sauze D’Oulx, le premiazioni delle ultime due giornate di gara. Sul palco saranno nuovamente chiamati Matteo Franzoso e Francesca Fanti, vincitori della combinata alpina che riceveranno il trofeo in memoria di Paolo ‘Coca’ Colarelli. 

DOWNLOAD PHOTO
 
 VIDEO HIGHLIGHTS DEI PRIMI TRE PER OGNI CATEGORIA
 
 
 
Potete richiedere il video personalizzato cliccando QUI

Valle d’Aosta pigliatutto a Bardonecchia: superG ad Albano e Zazzaro 
I titoli Aspiranti di combinata a Francesca Fanti e Matteo Franzoso

Dopo due giorni trascorsi in mezzo a neve, nebbia e vento, a Bardonecchia è arrivato il sole a fare da cornice alla prima vera gara dei Campionati Italiani Aspiranti di sci alpino. Il lavoro degli organizzatori ha pagato e al Melezet è andata in scena una bella prova, con il manto nevoso che ha tenuto per gran parte del superG tricolore. La giuria, in mattinata, aveva deciso di disputare una prova secca, valida sia per il titolo di superG, sia per la combinata alpina. 

SuperG - La Valle d’Aosta ha dominato le 26 porte tracciate dal tecnico ASIVA, Franco Cadin. Oro al femminile con Giulia Albano, oro al maschile con Giovanni Zazzaro. Nella gara in rosa la portacolori del Mont Glacier parte con pettorale 1, ferma il cronometro sul tempo di 59”27 e rimane in testa fino alla fine. È la neo campionessa italiana di superG, ha preceduto di 4/100 la corregionale Carlotta Da Canal (Chamolé), argento. Il bronzo è andato all’altra favorita di giornata, l’altoatesina Teresa Runggaldier, attardata di 41/100. Quarta la poliziotta trentina Francesca Fanti (+0,45) e quinta l’altoatesina Carmen Moser (+ 0,48). 

Anche la gara maschile si è decisa al fotofinish con Giovanni Zazzaro che vince l’oro e rovina la festa al bormino Tommaso Canclini, secondo a 3/100 e pari merito con il transalpino Fred Yates Smith. Quarto posto per il portacolori del Sestriere, Matteo Franzoso, medaglia di bronzo nel Campionato Italiano e staccato di 37/100. La top 5 è completata dal piemontese Mattia Borgogno, a 46/100. 

Combinata alpina - La somma dello slalom di lunedì e del superG odierno ha anche decretato il podio della combinata alpina. Al femminile titolo italiano per la trentina Francesca Fanti, che grazie allo slalom si è aggiudicata l’oro in 1’50”24. Argento alla valdostana Carlotta Da Canal (1’52”51) e bronzo all’altoatesina Teresa Runggaldier in 1’53”43. Quarta e quinta posizione per Monica Zanoner (1’53”82) e la piemontese Angelica Bonino (1’53”87). 

Matteo Franzoso, al comando dopo lo slalom, ha vinto il titolo nella gara maschile in 1’47”51, precedendo di 22/100 Giovanni Zazzaro del Comitato ASIVA e circa 4/10 l’altoatesino Mattia Cason. Quarto posto per Tommaso Canclini (1’47”94) e quinto per il lombardo Davide Baruffaldi (1’48”62). Domani inizia il programma delle discipline tecniche. 

A Sestriere, sulla pista Sises 2, andrà in scena il gigante maschile, mentre a Sansicario, sulla Rotary 74, spazio allo slalom femminile. Le previsioni meteo annunciano bel tempo. 

PHOTO SUPERG - PODI
 
 VIDEO HIGHLIGHTS DEI PRIMI TRE PER OGNI CATEGORIA
 
 
Potete richiedere il video personalizzato cliccando QUI